BIOGRAFIA

Maurizio Busatta (Montebelluna, 1951) ha cominciato l’attività giornalistica nel 1969 su “Il Gazzettino” di Belluno, di cui poi dal 1991 al 2001 è stato editorialista. Da sempre, collabora con “L’Amico del Popolo”, il più diffuso settimanale della provincia di Belluno. Direttore responsabile del periodico “Comunità montana” dal luglio 1985 al dicembre 2007 (data di sospensione della pubblicazione),  della rivista naturalistica “Frammenti” dall’aprile 2009 al dicembre 2017 e del mensile “Confcommercio Belluno Magazine” da  luglio 2014 ad aprile 2015.

Ha vinto i premi giornalistici “Universiade Belluno-Nevegal” 1985,  “Longarone Regione Veneto” 1990, “Moschettone d’argento” 1992.

Ha scritto “Il lavaggio dei cervelli” (1978) e “Vivere in quota” (2010). È  ideatore, curatore e coautore del volume “Belluno, viaggio intorno a una provincia” (1989, quattro edizioni). Ha pubblicato saggi in opere collettanee di carattere storico, ambientale, economico-giuridico. Nel periodo 2011-2012 ha ideato e coordinato la pubblicazione del “Libro bianco sulla montagna veneta” a cura di Confartigianato Imprese Belluno.

Fa parte della Fondazione “Montagna e Europa” Arnaldo Colleselli con sede a Belluno, di cui è anche portavoce.  

Più volte assessore del Comune di Belluno con varie deleghe (fra cui politiche sociali e sanitarie, ambiente, servizi informatici,  personale,  società partecipate) dal 7.7.2017 al 14.5.2019,  dal 2.4.2015 al 25.6.2017 nonché dal giugno 2001 al maggio 2006.  Nel biennio 2017-2019 ha fatto parte della Commissione Servizi pubblici locali dell’Anci nazionale.  Per cinque anni (2015-2019) ha coordinato e sviluppato il Piano della performance del Comune, azione che si propone il miglioramento continuo dell’organizzazione della pubblica amministrazione a livello anche locale.

Dal 1.1.2013 al 30.3.2015 amministratore unico di SerSa Spa, società pubblica con sede a Belluno, attiva nel settore dell’assistenza agli anziani non autosufficienti.

Dal 20.11.2014 al 10.2.2015 componente della Commissione Statuto della “nuova” Provincia di Belluno. Incarico rinnovato, con riferimento anche alla neo costituita Conferenza degli Enti locali Bellunesi, a partire dal 14.3.2017.

Ha collaborato con il Comitato consultivo montagna istituito alla presidenza del Consiglio dei ministri (1991) e con la Commissione ministeriale per i problemi della sanità in montagna (2001).

Ha ricoperto gli incarichi di consigliere della Federazione nazionale della stampa, consigliere del Parco nazionale Dolomiti bellunesi, consigliere di amministrazione del Consorzio Azienda Bim Piave di Belluno. 

Nel quadriennio 2014-2017 presidente  dell’Associazione degli ex alunni del Liceo classico “Tiziano” di Belluno, istituto che ha celebrato 150 anni di presenza nella vita culturale ed educativa della città.

Consigliere dell’Associazione Bellunesi nel mondo per il triennio 2009-2012 e da sempre collaboratore della stessa anche per quanto riguarda il mensile “Bellunesi nel mondo” diffuso in Italia e all’estero.

Ha fatto parte della commissione per gli Stili di vita e la cultura in montagna della diocesi di Belluno-Feltre.

Nell’anno 2010-2011 presidente del Rotary Club di Belluno, di cui è socio dal 1989.

Una trentennale esperienza professionale in ambito bancario lo ha visto svolgere ruoli  di particolare responsabilità nel settore del credito.

Cavaliere al merito della Repubblica con Dpr 13 gennaio 2017.